public/

Concerto della Passione

Si è svolto domenica 7 aprile il Concerto della Passione: la banda cittadina "Santa Cecilia - Sgobba", nella cornice della Chiesa SS.mo Nome di Gesù, ospitata dal parroco don Maurizio Caldararo, ha voluto celebrare il periodo che precede la Pasqua con l’esecuzione delle marce funebri, che accompagnano le processioni che si snodano lungo la maggior parte dei paesi del Sud Italia in memoria della Passione e Morte di Gesù, tra cui spicca, per particolarità e notorietà, quella di Taranto.

Diretta dal M. Giacomo Lasaracina, la banda ha infatti eseguito alcune delle più note marce, da “Jone” di Petrella a “Madre dei Dolori” di Simonetti, a “Paolo” di Inglese. Brani che hanno aiutato il numeroso pubblico presente a immergersi nell’atmosfera meditativa e suggestiva della Settimana Santa, senza perdere di vista, però, come accade nella struttura melodica delle marce funebri, la speranza per la Resurrezione. Encomiabile l’interpretazione del M. Angelo Caramia, che da solista al flicorno tenore ha eseguito la Barcarola di Mascagni tratta dal “Silvano”.

Ad impreziosire la serata presentata da Francesca Amatulli, come sempre preparati dalla M. Paola Bombardieri, il Piccolo Coro di voci bianche della Parrocchia SS.mo Nome di Gesù, in una piacevole collaborazione che si rinforza di evento in evento: i ragazzi del coro hanno eseguito, accompagnati dalla banda, alcuni brani liturgici, dimostrando ancora una volta impegno e notevoli capacità, come quelle dimostrate nel brano “Mi rialzerai” delle soliste Stefania Gabriele e Roberta Liuzzi.

Info notizia

Altre di comunità

18 luglio 2019

Nuove indicazioni nella differenziata e ancora rifiuti nelle campagne

18 luglio 2019

Nel weekend, Birra G'nostra

17 luglio 2019

Madonna del Carmine, Mons. D'Ercole: "Siate nella gioia"

Commenta questa notizia