public/

Appello dall'opposizione: Mettere in sicurezza la SP 237

“La pericolosità della strada provinciale 237 è certificata anche da Asset, Agenzia regionale per lo sviluppo sostenibile del territorio regionale. Bene ha fatto il settimanale Fax a pubblicare le statistiche elaborate e diramate dal Cremss (dati già pubblicati da NOCI gazzettino online in data 2 agosto). Sarebbe irresponsabile a questo punto un atteggiamento di indifferenza da parte delle pubbliche Autorità. Occorre perciò farsi promotori di una iniziativa che rappresenti l’urgenza di finanziare importanti lavori di manutenzione straordinaria, di eliminazione dei tratti rischiosi con interventi dì correzione degli assi stradali e di quant’altro necessiti per rendere sicura la circolazione e salvare vite umane”. Così il comunicato/appello dei consiglieri comunali Piero Liuzzi, Giuseppe D’Aprile, Stanislao Morea e Antonio Mansueto all’indomani della pubblicazione (anche su La Gazzetta del Mezzogiorno) dei drammatici dati riguardanti le strade insicure della nostra provincia.

La SP 237 è maglia nera nella classifica delle strade provinciali secondo la classifica elaborata dal Centro regionale di monitoraggio per la sicurezza stradale (Cremss) con 27 sinistri e ben 53 feriti. Infatti questa importante arteria - che collega Monopoli con Castellana, Putignano, Noci e Mottola - è ritenuta tra le quattro strade dell’attuale area metropolitana di Bari che nello scorso anno ha fatto registrare il maggior numero di incidenti.

“Alla ripresa delle attività politico-amministrative - suggerisce la nota dei consiglieri di minoranza - sarà opportuno formare una delegazione del Consiglio comunale, e partecipata dell’esecutivo con in capo il sindaco, che si rechi dal presidente della Città Metropolitana, Antonio Decaro (che è anche presidente dell’associazione nazionale dei comuni italiani), per chiedere quali provvedimenti intende assumere l’ente di sua competenza per rendere sicura la SP n.237. La mobilità sicura - continua il comunicato firmato da Liuzzi, D’Aprile, Morea e Mansueto - è argomento di assoluta priorità, deve essere in capo all’agenda della locale Amministrazione e di quelle provinciale e regionale; va perseguita con costante attenzione, con appelli incessanti e con un deliberato del Consiglio Comunale. Risale all’ultima parte dell’Amministrazione Liuzzi - spiega la nota - l’avvio del programma di messa in sicurezza di due pericolosi incroci extraurbani su strade provinciali (Monitilli-Casaboli e Montone-Via Mottola) mediante i progetti di realizzazione di due strategiche rotatorie sulle strade provinciali che intersecano il nostro territorio”.

“Assistiamo non senza imbarazzo - conclude il comunicato - alla estenuante lentezza nella costruzione del rondò sulla Strada provinciale per Mottola; ciò ci preoccupa non poco, convinti che prima si restituisce quell’arteria stradale alla sicurezza degli automobilisti e della circolazione e prima si contribuisce, nel nostro piccolo, ad alleviare la piaga dei sinistri che tanti danni comporta alle persone ed all’economia”.

Info notizia

10 agosto 2019

Altre di politica

19 settembre 2019

PC Noci a Roma il 5 ottobre

11 settembre 2019

Regionali 2020: Professione Puglia 2020 disponibile al dialogo

10 settembre 2019

Tornate a casa

Commenta questa notizia