public/

Manfredi (FIPAV): Le tifoserie d'Italia insieme, una delle cose più belle

La Puglia ha portato fortuna all’Italia maschile di volley che, al PalaFlorio di Bari, ha staccato il pass per le Olimpiadi 2020 a Tokyo. Nel torneo di qualificazione, che si è tenuto dal 9 all’11 agosto, gli azzurri di mister Chicco Blengini hanno compiuto l’impresa sostenuti da un pubblico più che caloroso. Giuseppe Manfredi, vice presidente della Federazione Italiana Pallavolo, commenta soddisfatto: "La federazione ha investito parecchio in questo evento. Per avere le qualificazioni abbiamo pagato 500.000 dollari alla Federazione internazionale sia per Bari che per Catania. È stato un impegno importante ma il risultato ci ha ripagato di tanti sforzi. I ragazzi e le ragazze sono stati aiutati dal pubblico, hanno trovato due palazzetti pieni sia a Bari che a Catania e hanno raggiunto l’obiettivo. È andato tutto così come l’abbiamo sognato e, con un po’ di fortuna, siamo riusciti a fare esattamente quello che ci eravamo proposti: la qualificazione della nazionale maschile, femminile e di sitting volley femminile alla Paralimpiadi. Siamo felicissimi e soddisfatti perché per le squadre europee andare alle Olimpiadi è difficilissimo. La nostra nazionale è da sempre alle Olimpiadi e il presidente della Federazione internazionale ha detto che non avrebbe potuto immaginare un’Olimpiade senza l’Italia"

La vittoria dell’Italia non ha risparmiato le polemiche che il vice presidente smorza così: "Le critiche ci saranno sempre e servono a migliorare. Negli anni abbiamo accumulato esperienza ma ciò che più mi è dispiaciuto è stato vedere fuori dai cancelli una fila enorme di gente che non ha potuto vedere la partita con la Serbia, ma purtroppo la struttura è quella ed era tutto esaurito. Devo riconoscere l’ottimo lavoro fatto dal comune di Bari e dall’assessore sull’impianto di illuminazione che ha permesso una visione perfetta della gara anche da un punto di vista televisivo. Tutti sono stati bravissimi, sempre con il sorriso ed ecco perché la partita con la Serbia non poteva finire diversamente"

In questa qualificazione, come più volte sottolineato, un ruolo importante l’hanno giocato i tifosi che hanno supportato gli azzurri nelle gare con Camerun, Australia e Serbia come rimarca Manfredi: "In Puglia la nazionale non ha mai perso. In questi giorni c’è stato un pubblico particolare. Al termine della partita con la Serbia, Simone Giannelli mi ha detto che un pubblico così e una giornata così non la dimenticherà mai. È stata la prima volta che c’è stato un tifo da stadio con tutte le tifoserie d’Italia rappresentate in un palazzetto che, nonostante il periodo di ferie, era gremito. Questa è stata senza dubbio una delle cose più belle. Noi siamo contenti e i ragazzi lo sono stati ancora di più".

Due tribune riservate agli ultrà di tutta Italia e tra loro anche il gruppo nocese Nux Leones coordinato da Davide Mastropasqua: "Supportare la nazionale è stata un’esperienza molto bella e un’emozione unica. Sono onorato di aver coinvolto la nostra tifoseria in un progetto così importante e ringrazio Michele De Francesco e la Real Volley Noci per questa opportunità. Spero che l’entusiasmo che ha accompagnato la nazionale a Bari possa trovarsi anche nei nostri palazzetti. Il nostro intento è quello di creare un gruppo numeroso che possa supportare le nostre ragazze e, in futuro, far parte di questa ambiziosa iniziativa promossa dalla Federazione Italiana Pallavolo".

Info notizia

Altre di sport

20 settembre 2019

21-22 settembre: il week end della nocibiancoverde

17 settembre 2019

puroBIO Noci: Il poker al Molfetta vale il secondo turno di Coppa

13 settembre 2019

Noci Pallamano Young, porte aperte e D'Elia nuovo allenatore

Commenta questa notizia