public/

Incomprensioni in Consiglio, ma i punti passano lo stesso

Alla fine tutto è andato come doveva andare. Il Consiglio comunale tenutosi ieri a Palazzo di città ha visto l’approvazione di tutti i punti posti all’Ordine del Giorno a larghissima maggioranza o anche all’unanimità. Tranne il primo punto, quello riguardante l’approvazione del Bilancio consolidato del 2018, tutti gli altri punti sono stati approvati senza intoppi.

A inizio seduta la consigliera Anna Maria Gentile ha formalizzato l’uscita dal gruppo di "Nocisiamo" dichiarandosi indipendente in Consiglio comunale senza però far mancare l’appoggio alla giunta Nisi bis. Il nuovo capogruppo del movimento è quindi il consigliere Giuseppe Recchia che prende atto della dichiarazione di Gentile e pospone il chiarimento.

Al contempo è da segnalare la massiccia assenza dei consiglieri. All’opposizione si registrano solo tre presenze (D’Aprile, Mansueto, Conforti) che scendono a due appena avviato il Consiglio per l’uscita di D’Aprile. In maggioranza invece sono assenti Curci e Mezzapesa. Insomma un Consiglio per la sola maggioranza. Comunque con 13 presenti (vengono inseriti Presidente e Sindaco) ci sono i numeri affinché il Consiglio stesso si svolga. Si entra subito nel merito dei punti posti all’Ordine del Giorno. È il Sindaco a relazione sul Bilancio consolidato 2018 di cui si chiede l’approvazione. Nessun inghippo, il provvedimento passa con 9 voti favorevoli e 2 contrari. Il secondo punto, al centro del dibattito politico da anni, riguarda il Regolamento per l’affidamento di incarichi legali a professionisti esterni all’Ente. È l’assessore Stefano Guagnano a relazionare sull’argomento indicando nel Nuovo Codice degli Appalti entrato in vigore nel 2016 il motivo per cui andrebbe abrogato il regolamento precedente e approvato uno nuovo. E qui iniziano le incomprensioni. È la stessa maggioranza ad evidenziare alcune lacune nel dispositivo. Anna Martellotta fa notare che mancano i riferimenti mail e pec dei richiedenti e chiede di coinvolgere il Foro di Bari per la massima pubblicità. Conforti dall’apposizione chiede il sostegno degli organi di informazione. La discussione si amplia anche per le prime iscrizioni. Alla fine si è deciso che le nuove istanze potranno essere presentate per l’iscrizione all’Albo comunale entro 30giorni dall’entrata in vigore del nuovo regolamento che verrà sottoposto a revisione ogni due anni, entro il 30 novembre. Stante così le cose gli avvocati hanno la possibilità di presentare la prima istanza entro il 31 ottobre 2018, all’Amministrazione il compito di avviare l’istituzione del nuovo elenco avvocati patrocinatori del Comune entro il 30 novembre. L’albo verrà sottoposto a revisione nel novembre 2021.

Qualche incomprensione anche sul regolamento del Cerimoniale in merito alla figura professionale, che sarà individuata con decreto sindacale tra il personale interno all’ente, e sulle commemorazioni pubbliche di amministratori, ex amministratori e cittadini nocesi. Per entrambi i punti il Consiglio si esprime favorevolmente e all’unanimità. Infine anche la richiesta di variante urbanistica presentata dall’azienda SOCOIN System srl, per la realizzazione di un laboratorio artigianale da destinare alla produzione di manufatti e carpenteria metallica, con cambio di destinazione d’uso di una palazzina esistente, viene approvata incassando il voto favorevole delle opposizioni.        

Info notizia

Altre di politica

18 ottobre 2019

NOCIsiamo replica ad Anna Maria Gentile

09 ottobre 2019

Comune di Noci: Antonio Palma nuovo responsabile del Settore Finanziario

07 ottobre 2019

Città Metropolitana di Bari: Gli eletti in Consiglio

Commenta questa notizia