public/

Sottoscrizione popolare per il "Centenario" di Vittorio Tinelli

In occasione del Centenario della nascita di Vittorio Tinelli e per la pubblicazione de “Una novantenne del Sud racconta”, del “Vocabolario nocese” e del quaderno conservato presso l’archivio della Madonna della Scala sui costrutti della “Vita monastica”, l'Associazione nocese propone di attivare una sottoscrizione popolare, dove ad ogni contributo viene garantito un numero di copie corrispondente. 

L'infinito… “finire di dire” nella poesia di Vittorio Tinelli, trova le sue ragioni nel dire permanente che la parola della comunità pratica. E in questa tensione, con Vittorio Tinelli, ci si rende consapevoli tutti come questa, la comunità nostra, da se stessa e in se stessa, produca senso e cultura. Atto di estrema consapevolezza filogenetica e storica, che moltiplica il numero di coloro che dalle trasformazioni delle cose alle determinazioni culturali, vengono riconosciuti come autentici protagonisti permanenti di ogni cambiamento. In questo modo la storia viene sussunta completamente dalla comunità medesima. Condizione che non solo richiama ancora e perfettamente il “finire di dire permanente”, ma che allontana ogni deriva storicista, ovvero quanto neghi il fare e il dire della comunità, in favore di una qualche “determinazione culturale astratta”, alla quale inesorabilmente bisognerà cedere il passo. Compromettendo, così, non solo il primato etico del fare, ma anche la qualità della Politica, con la quale la comunità ha regolato e regola ancora, di fatto e compiutamente, ogni forma di conflitto.

Da qui, che la comunità nostra debba continuare ad essere qualcosa che “deve essere ancora detto e indicato”, viene a rappresentare il primo dei nostri bisogni. Esigenza e bisogno che si nutrono di tutte le nostre mancanze e deficienze!!! Tanto da poter dire come ogni nostra istanza a proposito non sia altro che un inno all’imperfezione. A quella disposizione permanente alla ricerca che solo nel ricercare medesimo si acquieta e non per lungo tempo!!! La nostra decisiva ricchezza!!! Che in tutte le scuole di Noci e dintorni, in tutti i sistemi di comunicazione, come in ogni ambito del lavoro e della trasformazione si affermasse questa disposizione, si produrrebbe certamente una dinamica altamente positiva in grado di valorizzare ogni più piccola intenzione operativa… e come nella poesia di Vittorio non manca sillaba che non richiami l’istanza universale del “da dove il suono”, oltre ogni ascolto, come ogni parola non sia, se non, la cosa stessa, così si vorrebbe che della sua opera ci fosse quella diffusione capillare che ancora oggi, per tantissimi, richiama la sua figura.

Primi sottoscrittori, si auspicano, il Sindaco Domenico Nisi e i  Consiglieri Comunali tutti. La sottoscrizione terminerà con la fine di gennaio 2020.  I contributi potranno essere conferiti tramite contatto mail leonardo.tinelli@alice.it, la pag. Facebook “Vittorio Tinelli - Parole e cose nuove”, o al n. tel. 0804970938.

 

Info notizia

06 dicembre 2019

Altre di comunità

08 agosto 2020

Inaugurata la rotatoria di Marzolla

08 agosto 2020

San Rocco è tornato nella sua edicola

06 agosto 2020

8 agosto: "Scatta Noci" e "Giri di Parole" con il DUC “Noci Città Bottega”

Commenta questa notizia