public/

Muore in ospedale, aperta inchiesta

La Procura della Repubblica di Brindisi avrebbe aperto un fascicolo d’inchiesta ed indagato due medici per omicidio colposo per la morte di Carmelo Cammisa, 52enne originario di Noci ma da tempo trasferitosi nel capoluogo brindisino.

Secondo la ricostruzione fornita dalla testata locale Brindisireport.it, il nocese lo scorso 29 dicembre si sarebbe recato al Pronto Soccorso dell’ospedale “Perrino” per una momentanea paralisi di una parte del corpo. Quella stessa sera, dopo una consulenza, venne dimesso. Nella tarda serata del 31 dicembre, l’uomo sarebbe tornato in Pronto Soccorso per il riacutizzarsi dei problemi accusati due giorni prima. Ma stavolta durante il consulto avrebbe perso i sensi morendo dopo diversi tentativi di rianimazione.

La famiglia avrebbe così sporto denuncia ed il Pubblico Ministero di turno avrebbe disposto il sequestro della cartella clinica e l’esame autoptico della salma. Subito dopo la fine dell’autopsia, venerdì mattina scorso il corpo è stato restituito ai familiari che sabato 11 gennaio (nel pomeriggio) hanno tenuto i funerali dell’uomo a Noci. Il medico legale ha ora 60 giorni per depositare i risultati dell’esame.  

Info notizia

Altre di cronaca

20 gennaio 2020

In auto con la droga, denunciato alberobellese

16 gennaio 2020

Si ribalta sulla Noci-Alberobello, illesa

16 gennaio 2020

Odore di gas, evacuata scuola

Commenta questa notizia