public/

Emiliano premia Giovanni D'Ambruoso

Sorpresa con ospite quella ricevuta da Giovanni D’Ambruoso questa mattina: i suoi dipendenti hanno voluto rendergli merito per gli sforzi compiuti nei mesi di emergenza sanitaria con una targa commemorativa, invitando il Presidente Michele Emiliano per la consegna. Con le parole di gratitudine di uno dei dipendenti si è aperto il momento celebrativo e la consegna del pensiero: “A Giovanni D’Ambruoso, con affetto e gratitudine per la tenacia e l’intraprendenza dimostrata in questo periodo. I dipendenti”. 

Anche Michele Emiliano si è unito ai ringraziamenti con un suo personale pensiero: “A Giovanni D’Ambruoso che durante l’emergenza Covid 19 ha saputo rappresentare e favorire lo sviluppo di una coscienza del senso civico e della solidarietà all’interno della propria azienda”, si legge su una seconda targa che esprime la stima del Governatore pugliese nei confronti di una realtà da tutti riconosciuta con il marchio di eccellenza. 

"Partecipo con affetto a questo momento di festa e mi unisco al riconoscimento dei dipendenti per quanto fatto dall’azienda in questi mesi, fronteggiando con impegno le difficoltà. Il mio grazie è esteso a tutti coloro che non ci hanno fatto mai mancare i beni essenziali nell’emergenza e oggi sono al lavoro per portare in alto il nome dei prodotti Made in Puglia. I segnali di ripresa ci incoraggiano e adesso ci prepariamo ad accogliere i turisti che oltre alla nostra Puglia, meta privilegiata per le vacanze, apprezzeranno anche le specialità Deliziosa" - ha commentato così Emiliano, accolto a Noci anche dal sindaco Domenico Nisi.

"La nostra attività non si è mai fermata - ha sottolineato l’imprenditore nocese - nessuno dei dipendenti è stato messo in cassa integrazione. Anzi in un momento di crisi occupazionale noi abbiamo inserito delle nuove risorse in organico. Il calo c’è stato inevitabilmente ma abbiamo affrontato l’emergenza continuando a investire e credere nel nostro lavoro. Abbiamo sensibilizzato tutti i collaboratori con procedure ancora più rigide di quelle che già solitamente adottiamo. Il loro impegno è stato fondamentale per evitare casi di contagio, li ringrazio per quanto hanno fatto nei mesi scorsi e per la sorpresa di oggi".

Un gesto semplice ma sentito di che consolida il senso di appartenenza ad un gruppo unito che ha saputo affrontare l’emergenza con sacrificio e dedizione.

Info notizia

Altre di economia

16 giugno 2020

Blocco delle CIG, commercialisti in preda alla burocrazia

06 giugno 2020

Greenblu Digitalk: Come sarà l'estate in Puglia e Basilicata

28 maggio 2020

Fase2 del settore ristorativo. Intini (Asso Eventi): "Il nostro mood è essere resilienti"

Commenta questa notizia