public/

Contratti di Quartiere, i chiarimenti del sindaco

Si è tenuta, mercoledì 18 giugno, nella Sala Consiliare del comune di Noci, la conferenza stampa del Sindaco Francesco Intini e dell’intera giunta comunale ad un anno dall’insediamento dopo le elezioni amministrative del 2023. Una conferenza stampa durante la quale il primo cittadino ha voluto fare un bilancio dell’attività amministrativa. Dodici mesi caratterizzati da numerose iniziative e progetti volti a migliorare la qualità della vita della comunità nocese. Il primo cittadino in apertura ha voluto fare chiarezza sulla questione dei Contratti di Quartiere che ha animato l’ultimo consiglio comunale ed ha voluto rispondere a quanto l’opposizione ha diffuso per mezzo dei giornali locali. Il Sindaco Intini ha fatto il punto sull’aumento dei prezzi degli alloggi di “Edilizia Convenzionata” rientranti nei contratti di quartiere:

•    I Contratti di Quartiere prevedono da un lato 27 alloggi di “edilizia popolare”, per i quali è già in preparazione il bando per definire gli assegnatari sulla base di specifici requisiti previsti dalla normativa vigente. Oltre a ciò sono previsti degli alloggi di “edilizia convenzionata”. Sulla base della convenzione, stipulata nel 2016 fra il Comune di Noci e l’Impresa di costruzione, il prezzo di vendita era stato fissato in 1.580,00 euro/mq. La stessa convenzione prevedeva che il prezzo di vendita sarebbe stato adeguato, biennalmente agli indici ISTAT. Sulla base di quanto previsto della convenzione il prezzo è stato adeguato, quantificata previa verifica dall’Ufficio Tecnico e come da richiesta protocollata dall’impresa, dal 2016 al 2024 in 1.950,00 euro/mq per la superficie netta calpestabile.

 

•    L’adeguamento del prezzo di vendita è pertanto una conseguenza di quanto previsto dalla convenzione stipulata anni addietro nel rispetto della normativa vigente e non è imputabile in alcun modo alla volontà o alla discrezionalità dell’Amministrazione Intini. Oltre a ciò il prezzo di vendita è stato portato a 2041,00 euro/mq., per la superficie netta calpestabile, in virtù del miglioramento della classe energetica (CLASSE A), rispetto a quella prevista nel 2016 (CLASSE B), degli alloggi in fase di costruzione in modo da pervenire ad un significativo risparmio dei costi energetici per coloro i quali saranno interessati all’acquisto.  L’Amministrazione Intini ha ritenuto che le giovani coppie di Noci abbiano tutto il diritto di vivere in case energeticamente sostenibili e confortevoli con il beneficio di una riduzione dei costi energetici, preservandone così il loro valore nel tempo.

 

In considerazione che ogni ulteriore ritardo nell’ultimazione degli alloggi potrà produrre ulteriori aumenti di prezzo è obiettivo prioritario dell'Amministrazione Intini portare nel più breve tempo possibile a termine quanto previsto dai Contratti di Quartiere. Il primo piano dei parcheggi, previsti in via Pio XII, è già pronto e sarà utilizzabile dal prossimo inverno. Il progetto esecutivo della piazza di via Positano è stato completato e si attende il parere della Sovrintendenza.

Il Sindaco concludendo, al contrario di quanto affermato dall’opposizione, ribadisce: “L'adeguamento dei prezzi era ed è un atto dovuto, sulla base della convenzione firmata dal 2016 e sulla base delle norme vigenti era ed è auspicabile il miglioramento della classe energetica delle unità abitative destinate alle giovani coppie nocesi affinché possano avere la possibilità di acquistare unità abitative qualitativamente confortevoli ed energeticamente sostenibili”.

Info notizia

20 giugno 2024

Altre di politica

12 luglio 2024

Comune, approvato il piano delle assunzioni

11 luglio 2024

Parchitelli: "Preservare i minori da qualsiasi forma di violenza"

11 luglio 2024

Chiusa la conferenza dei servizi per l'adeguamento del PRG al PPTR

Commenta questa notizia